Accedi

Special Prices: Scopri la selezione di articoli scontati FINO AL -50%

MODELLO 231

Miriade S.p.a. ha adottato un modello di organizzazione, gestione e controllo (il “Modello”) così come previsto dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, in particolare dagli articoli 6 e 7 (il "Decreto").

Tale Decreto ha introdotto la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica. Ai sensi dell’art. 5 del Decreto, la società è responsabile per i reati commessi nel suo interesse o a suo vantaggio:

  1. da persone che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o direzione dell’ente o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale nonché da persone che esercitano, anche di fatto, la gestione ed il controllo dello stesso;

  2. da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti di cui al punto 1.

Pertanto, Miriade, per non incorrere in alcuna ipotesi di responsabilità e per meglio garantire il rispetto della suddetta normativa, ha da tempo istituito un Organismo di vigilanza dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo deputato a vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Modello ed affinchè esso sia idoneo a prevenire la commissione dei cd. reati presupposto.

Tale Organismo di Vigilanza, in base alla documentazione acquisita ed alle informazioni ricevute, nel rispetto dei requisiti e dei compiti previsti dall'articolo 6 del Decreto, verifica

  • l’adeguatezza del modello di organizzazione e gestione;

  • l’adeguatezza degli interventi volti a eliminare le cd. “non conformità”; attraverso le cd azione correttive ed azioni preventive;

  • la coerenza ed effettività delle deleghe rilasciate dalla società;

  • i dati raccolti nei rapporti di “audit” e nei registri aziendali con particolare riguardo all’andamento dei bilanci e revisione dei conti;

  • il rispetto dei requisiti di legge e delle procedure aziendali da parte del personale della società.

Inoltre, in ottemperanza a quanto previsto dal richiamato articolo 6 del Decreto, l'Organismo di Vigilanza ha il compito di:

i) vigilare sull’osservanza del Modello, nonché sul rispetto delle prescrizioni e flussi informativi da parte dei soggetti apicali;

ii) vigilare sull’efficacia ed adeguatezza del Modello, in relazione alla struttura societaria ed alla effettiva capacità di prevenire la commissione dei reati di cui al Decreto;

iii) individuare e proporre al Consiglio di Amministrazione integrazioni, aggiornamenti e/o modifiche del Modello, in relazione alla mutata normativa applicabile, a modifiche intervenute nell’operatività aziendale e negli assetti organizzativi interni, ovvero alla sopravvenuta necessità di elaborare, in ambito aziendale, procedure più efficaci in chiave preventiva.

DESCRIZIONE WHISTLEBLOWING

Il canale consente, garantendo nella maniera più assoluta la riservatezza dell’identità del segnalante, ai soggetti che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o direzione dell’ente, ai loro sottoposti ed anche ai clienti dei vari puti vendita, di presentare, a tutela dell’integrità dell’ente:

  • segnalazioni circostanziate di condotte illecite, rilevanti ai sensi del decreto legislativo 231/2001 e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti;

  • violazioni del modello di organizzazione e gestione.

Il link di seguito riportato, permette di inviare le segnalazioni dell’illecito e/o violazioni del modello organizzativo in formato anonimo.

Leggi l'informativa privacy completa.